Condizioni generali di contratto (CGC)

 
 
 

Condizioni generali di contratto (CGC).pdf

 

1. Principio, ambito di applicazione

 

Con riserva di accordi diversi scritti, queste Condizioni generali di contratto (CGC) vigono per tutte le vendite effettuate da Pittsburgh Corning (Svizzera) SA (qui di seguito denominata Venditrice). Queste CGC precedono le Condizioni generali di contratto dell’acquirente. Egli le riconosce tacendo sulla conferma di ordine come contenuto del contratto e rinuncia ad applicare eventuali Condizioni generali di contratto proprie.

 

2. Ordinazione, prezzi

 

L’ordinazione dell’acquirente vincola la venditrice se questa la ha accettata mediante una conferma di ordine scritta. Se questa differisce nel contenuto dall’ordinazione, ad esempio attraverso l’integrazione di condizioni di vendita da parte della venditrice, allora si tratta di una controfferta, che

l’acquirente accetta in caso di mancata obiezione entro cinque giorni.

 

I prezzi del nostro listino prezzi si intendono I.V.A. esclusa. Le modifiche sono fatte salve esplicitamente e non esigono nessun preavviso se sono causate dagli aumenti dei prezzi delle materie prime, dei fornitori, dei costi di trasporto o dalle modifiche dei cambi.

 

La tassa di incentivazione sui COV per prodotti contenenti composti organici volatili è fatturata secondo le tariffe valide attualmente.

 

Dopo un’ordinazione il prezzo indicato nella conferma d’ordine è vincolante fino al termine di consegna. Se un tale termine non è stato pattuito perché la merce deve essere pronta su richiesta o se esso non è stato rispettato per motivi riconducibili all’acquirente, la venditrice è autorizzata ad

adeguare il prezzo allo sviluppo generale dei prezzi dei propri prodotti.

 

Prezzi in Euro (€) su richiesta.

 

3. Trasporto

 

Le forniture avvengono esclusivamente a magazzino, su cantiere o a stazioni a valle. Requisito: accesso possibile con camion larghi 2,50 m e alti 4.0 metri.

 

I trasporti speciali (con mezzi speciali) devono essere messi in atto dall’imprenditore.

 

Lo scarico del camion deve essere conteggiato sul cantiere ed è a carico dell’imprenditore / del destinatario.

 

      Trasporto su fatturazione:

Le forniture < 15msono effettuate dal magazzino di Möhlin, secondo la tariffa attuale tariffa GU (ASTAG), più l’imposta sul valore aggiunto. I prezzi di trasporto si intendono compresi della tassa TPCP.

 

      Forniture franco:

Per prodotti FOAMGLAS® al momento dell’acquisto di quantità > 15mla categoria A del listino prezzi; Per adesivi, intonaci, rivestimenti e PERINSUL® da 2 palette del relativo prodotto (la cumulazione con materiale FOAMGLAS® non è possibile). Gli accessori come PITTSEAL® 444 N, PC® 11 (3 kg) ecc. da un valore di CHF 5000.00

 

L’autoritiro è possibile dai magazzini di Möhlin, Aclens.

 

(Vedi le mappe di accesso sul sito www.foamglas.ch)

 

4. Termini di consegna

 

La venditrice si adopera per rispettare il termine di consegna prospettato. Nella misura del possibile, essa informa l’acquirente circa ritardi prevedibili.

 

In questo caso la venditrice può, d’accordo con l’acquirente, prorogare ragionevolmente il termine di consegna. Se l’adempimento non avviene neppure entro questo termine, l’acquirente può, purché lo dichiari immediatamente, rinunciare alla prestazione tardiva oppure recedere dal contratto. Un eventuale risarcimento dei danni è calcolato secondo l’art. 191 CO.

 

Le indicazioni di tempo sono accettate come desiderio tuttavia senza garanzia. Viste le odierne situazioni del traffico, i termini di consegna possono essere garantiti soltanto in ordini di grandezza di mezze giornate (al mattino o nel pomeriggio). Nel caso di forniture ritardate e notificate, per l’acquirente non sussiste nessun diritto a risarcimento dei danni (tempo di attesa ecc.).

 

Per forniture temporizzate e tempi di attesa eccezionali può essere fatturato un supplemento.

 

5. di fornitura

 

La fornitura sul cantiere o sul luogo della fornitura avviene tramite camion.

I prodotti FOAMGLAS® sono su palette multiuso proprie.

 

Lo scarico è possibile in tre varianti:

 

Variante 1: scarico con gru. Le aste e le chinghie sono portate appresso dalla fabbrica.

 

Variante 2: scarico con elevatore (sul cantiere). Per questo sono necessarie forche da 80 /40.

 

Variante 3: sponda idraulica. In caso di annullamento o di ritorno di un'ordinazione pronta per il ritiro, se questa deve essere rimessa in stock tutti i costi saranno a carico del cliente.

 

6. Utili e rischi

 

In ogni caso il rischio per la merce passa all’acquirente quando nel magazzino della venditrice questa viene caricata sul mezzo di trasporto. La venditrice non risponde per l’adempimento incompleto o ritardato, riconducibile a forza maggiore, al caso o ad altri motivi fuori del suo ambito di influenza.

 

7. Reclami per merce difettosa

 

L’acquirente è tenuto a controllare la merce immediatamente al momento della ricezione. Contestazioni quantitative e qualitative sono prese in considerazione soltanto se queste sono annotate sulla bolla di consegna della venditrice e vistate dall’autista e dal capomastro del cantiere. Altri reclami per merce difettosa devono essere fatti alla venditrice entro 10 giorni dalla ricezionedella merce.

 

8. Garanzie

 

La venditrice garantisce all’acquirente che la merce non ha alcun difetto e che corrisponde alle specificazioni a lei comunicate. In caso di vizi la venditrice è soltanto obbligata, a sua scelta, o a riprendere la merce dietro rimborso del prezzo di acquisto o a sostituirla con merce esente da vizi. L’acquirente rinuncia completamente a ulteriori diritti per vizi della cosa e a diritti di risarcimento di danni.

 

La venditrice non risponde per colpa leggera o per il comportamento di persone ausiliarie. L’edizione di direttive e di capitolati di appalto non amplia la responsabilità della venditrice.

 

Su richiesta la venditrice concede garanzie speciali. I relativi accordi devono però essere presi per iscritto prima dell’avvio dei lavori.

 

9. Ritiri

 

Le palette vuote possono essere restituite gratuitamente ai magazzini di Möhlin, Aclens. Le palette devono essere restituite integre e accatastate accuratamente.

 

In caso di forniture supplementari le palette sono anche riprese gratuitamente se il trasportatore è informato in precedenza. Ritiri separati sono eseguiti dietro fatturazione dei costi di trasporto secondo la tariffa GU (ASTAG) più l’imposta sul valore aggiunto.

 

La venditrice riprende i pacchi di FOAMGLAS® soltanto previo accordo e con consenso espresso. Il requisito è inoltre che il controllo di entrata nel magazzino della venditrice confermi che si tratta di pallette complete, imballate dalla fabbrica allo stato nuovo.

 

L'importo della compensazione per tali ritiri è pari al 80% del valore netto fatturato.

 

I costi di trasporto fino al magazzino più vicino sono a carico del cliente. I pacchi di FOAMGLAS® ripresi il cui stato non permette una rivendita saranno eliminati a carico del cliente e dedotti dalla nota di credito.

 

Per motivi di sicurezza i contenitori, come ad es. adesivi PC® 56, intonaci di base pronti ecc. non sono né ripresi né rimborsati.

Gli articoli prodotti appositamente, come ad es. le lastre con pendenza (TAPERED), GS PROMET® ecc. non vengono ripresi.

 

10. Particolarità

 

I prodotti sensibili al gelo come le colle e i materiali per intonaci non devono essere conservati, trasportati o lavorati a temperature inferiori ai 5°C.

 

11. Condizioni di pagamento

 

Salvo altra pattuizione scritta, il prezzo di acquisto è dovuto quando la merce è offerta all’acquirente sul luogo della fornitura. La venditrice è autorizzata ad esigere il pagamento del prezzo di acquisto simultaneamente alla consegna della merce. L’acquirente cade senz’altro in mora se non paga il prezzo di acquisto entro 10 giorni dalla scadenza. Egli deve alla venditrice un interesse di mora del 3% oltre il tasso di sconto della Banca Nazionale Svizzera, come minimo tuttavia il tasso di interesse legale del 5%.

 

Detrazioni di sconto non autorizzate saranno riaddebitate.

 

Fino al montaggio o fino al completo pagamento del prezzo di acquisto la merce permane di proprietà della venditrice. La venditrice si riserva una relativa registrazione nel registro delle riserve di proprietà.

 

12. Riciclaggio

 

Sui cantieri, gli scarti di vetro cellulare e quanto risulta dalla demolizione, anche con residui di colla,possono essere riutilizzati come materiale di riempimento per le opere del genio civile e di opere stradali. Se queste possibilità di riciclaggio non sono applicabili, il materiale può essere eliminato in discarica nella categoria l. La classificazione degli scarti di FOAMGLAS® (non contaminati) è la 17 06 04. Il numero di codice degli scarti di materiali contaminati dalle colle bituminose é il 17 09 04.

 

13. Consulenza

 

      Consulenza tecnica:

 

In qualsiasi momento il servizio esterno della venditrice è a disposizione del cliente per consulenze tecniche e commerciali. Le consulenze si basano sulle esperienze fatte finora e sullo stato attuale della tecnica.

 

La venditrice redige gratuitamente capitolati di appalto ed estratti di materiale.

 

L’acquirente sostiene il rischio della quantità.

 

La venditrice si riserva di fatturare studi preliminari e progetti e campioni eseguiti appositamente.

 

      Consulenza pratica e dimostrazione sul cantiere:

 

Su richiesta la venditrice esegue un addestramento di posa sul cantiere.

 

14. Diritto applicabile, foro competente

 

Sui rapporti contrattuali con la venditrice è applicabile soltanto il diritto svizzero.

Unico foro competente è CH-6343 Rotkreuz.

 

Stato Dicembre 2016